www.mexall.it - MEXALL Progress s.p.a.  
  mexall-progress 19 | 09 | 2013
mexall | newsletter
 
       
 
 
PMI: qualcosa cambia...
Oggi vi segnaliamo le ultime novitè in tema di incentivi e leggi a favore delle piccole e medie imprese, che nel nostro settore rappresentano la maggior parte.

Il dato positivo è che si intravedono i primi
germogli di cambiamento: nascono dalla terra ruvida di una crisi prolungata e per questo meritano una particolare attenzione.
In attesa che si realizzino compiutamente, prendiamo atto delle linee di sviluppo tracciate, sembra, nella giusta direzione.

Iniziamo col previsto taglio al cuneo fiscale su imprese e lavoro, in vista della Legge di Stabilità.

Il focus ricade in primo luogo sul potenziamento della
riduzione IRAP, i contributi previdenziali, l’INAIL (ovvero la riduzione dei contributi non previdenziali), le tredicesime.

L’obiettivo è ridurre il cuneo fiscale tanto sulle imprese, quanto sul lavoro e sui lavoratori, per dare nuovo impulso ai consumi e quindi all’economia e alle imprese stesse.

Così ad esempio si sta valutando l’ipotesi di aumentare di 100 euro circa le tredicesime del 2014 e di rifinanziare le
deduzioni forfettarie alle imprese in caso di assunzioni di under 35 e donne.
 
IVA News: 2014? 
Sembra scongiurato il rischio di aumento IVA al 22% in ottobre, ma evitare il balzello nel 2014 sarà difficile: l’ipotesi più probabile è l’ulteriore slittamento di tre mesi al primo gennaio 2014, per poi trovare soluzioni strutturali.

In vista potrebbe esserci una revisione dell’intero sistema delle aliquote, con una sorta di rimodulazione. Le cifre finali sui conti pubblici arriveranno con il DEF (Documento di Economia e Finanza), da cui dovranno partire imprese, sindacati e governo per formulare nuove ipotesi di riforma economica.

L’obiettivo comune sarà andare incontro alle esigenze di imprese e consumatori senza perdere di vista le richieste europee: spostare il sistema di tassazione dal lavoro ai consumi, dalle tasse dirette a quelle indirette.

La chiave di volta sarà la riduzione della spesa pubblica e il taglio del cuneo fiscale, richiesto da aziende e sindacati.  
 
 
 
PMI: prorogare gli incentivi!
La detassazione degli utili reinvestiti dalle reti d'impresa è in scadenza. Per questo Confindustria ne ha chiesto la proroga per altri tre anni, raddoppiando risorse e soglia di agevolazione.

Finora gli effetti dell'esenzione sono stati notevoli: i contratti di rete sono passati da sette a quasi mille in tre anni, coinvolgendo circa 5mila imprese. 

Si tratta di innovative formule di aggregazioni fra PMI che producono reddito, occupazione, innovazione con un investimento sostenibile (48 milioni di euro in tre anni), richieste di sospensione d’imposta superiori agli stanziamenti e utili detassati pari al 75,4% nel 2011, 86,5% nel 2012 e 83% nel 2013.

LLa proroga della detassazione, a fronte di una crescita delle reti d’impresa e dei relativi benefici per la competitività del tessuto produttivo delle PMI, darà un incentivo fondamentale per agganciare la ripresa.

In cifre, si chiede la proroga dell’incentivo per il prossimo triennio e lo stanziamento di 100 milioni di euro fino a 2 mln di di utili detassabili all'anno per ogni impresa.
 
 
PMI: accesso al credito...
Negli ultimi vertici del Consiglio Europeo di Economia e Finanza (Ecofin) si è parlato di accesso al credito delle PMI.
In sintesi: sono tornate le condizioni necessarie a garantire l’accesso al credito alle piccole e medie imprese ed è quindi il momento di sostenere il tessuto produttivo di ogni nazione.

LLa Commissione europea e la Banca europea per gli investimenti (BEI) stanno lavorando proprio ad alcuni strumenti volti a garantire l’accesso al credito delle PMI, facendo ricorso a strumenti di condivisione del rischio, con la BEI che farebbe da garante.

Il progetto intitolato “L’Iniziativa per le PMI” vuole un canale di credito europeo che vada oltre la frammentazione dei singoli Paesi.

Rimandata invece all’Ecofin del 15 novembre le decisioni sul Meccanismo unico di supervisione bancaria, tema sul quale si è avviata la discussione in questa occasione iniziando a ragionare sui tempi e le modalità di attivazione della vigilanza.
 
archivio news
Ritrovate tutte le newsletter del 2013, semplicemente facendo click  QUI. Buona lettura!
 
 
     
mexall progress | via p.vitiello 70 | 84018 | scafati (sa) tel. 081 8507026 fax 081 8507050 | mexall@mexall.it
 
Se volete essere cancellati dalla lista della newsletter, cliccate qui e inviate un messaggio, anche vuoto