www.mexall.it - MEXALL Progress s.p.a.  
  mexall-progress 05 | 09| 2013
mexall | newsletter
 
       
 
 
5 test per una forma perfetta!
Resistenza  - L'alluminio delle nostre finestre è di altissima qualità, periodicamente testato e verificato per preservare gli infissi da attacchi esterni di qualsiasi natura.

Versatilità - L'ampia scelta di forme e soluzioni dei profili, e quindi dei serramenti, così come i molti colori e tonalità possibili, consentono di soddisfare qualsiasi esigenza di stile, da quello classico al più moderno.

Sicurezza - Applichiamo soluzioni adeguate al massimo livello di sicurezza sul serramento finito, si possono applicare a richiesta anche vetrate speciali, antivandalismo e antieffrazione.

Sostenibilità - Basso consumo energetico e basso impatto ambientale. Oltre al risparmio energetico di cui beneficia l'utenza finale, tutta la filiera produttiva è rivolta alla salvaguardia dell'ambiente e alla tutela delle risorse naturali.  I controlli quotidiani sulle acque di scarico, l'impiego di vernici atossiche, il riciclo dei materiali di scarto e la riciclablità dello stesso alluminio sono impegni che durano 365 giorni all'anno.

Qualità - E' testata e certificata, come testimoniano i centinaia di partner MEXALL che condividono il nostro lavoro. A loro sono dedicati corsi periodici di formazione e aggiornamento e la possibilità di partecipare attivamente allo sviluppo dei prodotti. Cerchiamo di garantire a chi collabora con noi il massimo impegno per una qualità duratura ed estesa ad ogni ambito: produttivo, commerciale, umano.

iva al 22%: l'aumento è rinviato
Secondo l'analisi del sottosegretario all'Economia Pier Paolo Baretta l'aumento dell'IVA si può solo rimandare ma non evitare per sempre. Nel caso in cui si trovino le risorse per evitare l’aumento ad ottobre, l’intervento sarebbe solo rinviato e prima o poi l’aliquota IVA verrà portata al 22%.

A subirne le conseguenze saranno ovviamente i consumi e di conseguenza le imprese, oltre che le famiglie. Entro il
15 ottobre, data prevista per la Legge di Stabilità, il Governo dovrà reperire «2 miliardi per la seconda rata dell’IMU e 1 miliardo per l’IVA», sottolinea Baretta, più «un altro miliardo circa per la CIG e per il rifinanziamento delle missioni all’estero, sperando che non si aggiungano altre emergenze; ci vuole una sensibilità collettiva e un salto di qualità, difficile in una condizione di instabilità politica costante».

Per Baretta, per risolvere la questione IVA, è cruciale che il Governo faccia
chiarezza.

 
DURC: da oggi solo via PEC
Dal 2 settembre 2013 scatta una novità importante per il Documento Unico di Regolarità Contributiva, che attesta la regolarità di un'impresa nei pagamenti e negli adempimenti previdenziali: il DURC verrà rilasciato esclusivamente in modalità telematica, cioè tramite Posta Elettronica Certificata (PEC), come disposto da Decreto Fare. 

Il sistema informatico non consentirà più l’inoltro della richiesta di DURC se nel modulo telematico di richiesta non sarà presente l’indirizzo PEC della Stazione appaltante/Amministrazione procedente, delle SOA e delle imprese.

Viene quindi prevista l’adozione esclusiva delle modalità telematiche nelle comunicazioni tra imprese e PA, mediante l’utilizzo della Posta elettronica certificata. Disposizioni che vanno di pari passo con quelle dell’obbligo per le imprese di dotarsi di PEC.

Per eventuale assistenza è possibile contattare il Contact center multicanale (CCM) al numero verde gratuito 803.164, da telefono fisso, e il numero 06.164.164 per chiamate da telefono mobile.
 
 
 
energia efficiente: approvato il piano regionale
Con 115 milioni di euro la Regione Campania finanzierà un piano per promuovere e sostenere l’efficienza energetica dei pubblici edifici.

Il piano si chiama “Energia Efficiente” ed è stato approvato dalla Regione Campania con la delibera di giunta 193/2013 al fine di contribuire alla riduzione del deficit energetico regionale e avvicinare gli obiettivi del protocollo Europa 2020, in condizioni di sostenibilità energetica e ambientale.

Beneficeranno dei finanziamenti: Comuni, Asl, Aziende ospedaliere, Consorzi di Bonifica, Consorzi di Sviluppo Industriale, Enti strumentali della Regione, Società partecipate ed Aziende di trasporto del TPL ferroviario campano.

L’importo stanziato finanzierà, in particolare:

- la realizzazione di impianti per la produzione di energia rinnovabile al servizio di edifici di proprietà dei Comuni, delle Asl, della Aziende ospedaliere, dei Consorzi di Bonifica e della rete del Sistema di Metropolitana regionale;

- il sostegno all’innovazione tecnologica per il potenziamento e l’ottimizzazione delle reti di bassa, media, altissima tensione finalizzati al risparmio energetico;

- l’efficienza energetica degli edifici pubblici.

Quest'ultimo punto interessa direttamente il nostro settore. Vi ricordiamo, come già sottolineato nella newsletter dello scorso 21 febbraio
(vedi QUI) che il modo più sicuro di accedere agli appalti pubblici, proprio nel settore dell'efficientamento energetico, è semplicemente collaborare con NOI!

Le buone occasioni si possono cogliere insieme...
pagamenti PA: sbloccati altri 10 miliardi!
La decisione nel Consiglio dei Ministri di mercoledì 28 agosto ha sbloccato altri 10 miliardi di euro per saldare i debiti della Pubblica Amministrazione con professionisti e imprese.

Come affermato dal Presidente del Consiglio Letta, le risorse saranno immesse nel sistema economico con l’obiettivo di creare occupazione e ottenere entrate fiscali, come l’Iva (a quanto pare già rimandata), che serviranno da parziale copertura del provvedimento. La misura, ha aggiunto Letta, non sfonderà il tetto del 3% del rapporto deficit/Pil, come richiesto dall’Unione Europea.

Ricordiamo che in Italia una tutela contro i ritardati pagamenti da parte delle Amministrazioni è arrivata con il Decreto Legislativo 192/2013, che ha recepito la Direttiva 2011/7/Ue.

In base a queste norme, le Amministrazioni devono pagare i fornitori e i prestatori di servizi entro 30 giorni. Sono ammesse proroghe a 60 giorni, ma solo in alcuni casi particolari, decorsi i quali si applica un tasso di interesse base maggiorato dell’8%.
le news estive (per chi le avesse perse...)
Vi abbiamo accompagnato, in tutto il mese di agosto, con 5 newsletter che potete ritrovare (consideratele come le cartoline di un amico) nell'area archivio news, facendo click QUI.
Buona lettura!
 
 
     
mexall progress s.p.a. via p.vitiello 70 | 84018 | scafati (sa) tel. 081 8507026 fax 081 8507050 | mexall@mexall.it
 
Se volete essere cancellati dalla lista della newsletter, cliccate qui e inviate un messaggio, anche vuoto